Home

     La passione di Barbara per l’arte si manifesta già nell’età dell’infanzia. Osserva tutto ciò che la circonda in silenzio e con entusiasmo. Lo studio della musica la conduce alla riflessione più interiore e nel frattempo osserva con stupore il padre dipingere.

 

 (senza titolo, 2010, olio e acrilico su tela, 20x30 cm)

 

     E sono proprio questi elementi, stupore, riflessione, entusiasmo, che la conducono ad amare in pittura e nella vita il particolare.

      La cura del dettaglio la porta a riflettere sull'importanza del piccolo, “…e il particolare vive per sé e non solo per l’insieme”, come lei stessa ha scritto in “Blu oltremare”, e a basare il suo lavoro sul godimento emozionale delle “piccole cose”.

     Con le sue immagini racconta con estrema puntualità e ricercatezza la sua vitalità, la gioia provata nell’assaporare i momenti quotidiani, le sensazioni e gli odori di una realtà vera, palpabile, pulsante. Spesso l’entusiasmo si trasforma in gioco e in divertente ironia, pur mantenendo immutato il piacere profondo della pittura che si sofferma su ogni evoluzione della forma, sull’espandersi splendente dei colori e della luce, sugli attimi sospesi in cui la visione della realtà diventa cristallina consapevolezza dell’armonia che ci circonda.